Concluso il progetto “In-Dipendente-Mente”

Pubblicato il - Categorie: Eventi, News, Progetti

Si è concluso mercoledì 29 aprile 2015, con una grande festa, il Progetto “IN-DIPENDENTE-MENTE” finanziato dalla Regione Siciliana- Assessorato alla Famiglia e alle Politiche Sociali. Il progetto ha visto coinvolti gli alunni degli Istituti Comprensivi S. Bagolino” di Alcamo ( scuola capofila), “G. Pitrè” di Castellammare del Golfo e “F. Vivona” di Calatafimi-Segesta e il Centro Studi A Maiuscola di Alcamo.
Obiettivi del progetto sono stati quelli di svolgere azioni di prevenzione primaria nelle scuole sull’uso di alcool, tabacco e nuove sostanze, educare alla tutela del benessere psico/fisico e  formare ad uno stile di vita rivolta al rispetto della legalità.
Le psicologhe del Centro Studi A Maiuscola con l’aiuto delle insegnanti che collaboravano come tutor hanno attraverso dei laboratori esperenziali parlato con i ragazzi di emozioni, di paure, di dipendenze “ vecchie” e nuove. Il percorso ha poi coinvolto i ragazzi nella ideazione di una storia che affrontasse il tema delle dipendenze; le storie create dai ragazzi sono poi diventate dei cortometraggi che sono stati pubblicati nel sito facebook dell’Associazione.   Il video che ha ricevuto più “ Mi piace” è stato considerato il vincitore.
Primi classificati sono stati gli alunni della classe I B dell’Istituto “Bagolino” che hanno creato una storia che affrontava il delicato tema delle dipendenze e di come questa sia talvolta elemento di difficoltà relazionali e in famiglia. L’amore … in particolare la scoperta dell’arrivo di un figlio nella coppia hanno spinto il protagonista a cambiare vita.
Tutti i video sono stati veramente interessanti e tutti trasmettevano dei messaggi molto significativi sulle dipendenze e su come queste possono distruggere l’esistenza di chi ne fa uso e delle persone legate da una relazione significativa. Dopo aver visto i lavori realizzati sono stati premiati le prime tre classi classificate.
Un’esperienza molto forte e significativa. Complimenti a tutti gli alunni.
Continua, comunque, nell’ambito di tale progetto, lo “Sportello di ascolto” nelle scuole che vede la presenza settimanale delle psicologhe pronte ad accogliere, ascoltare ed aiutare i ragazzi ad affrontare le loro situazioni di difficoltà.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *